..

Penso che il buon cibo sia gioia ed espressione dei colori dell'anima di chi cucina e l'ingrediente speciale che rende gustosa ogni ricetta è l'Amore. Non saprei descrivere la ricchezza che mi da realizzare una ricetta nuova o della mia tradizione abruzzese... il mio sogno nel cassetto era avere una piccola trattoria in campagna...il cassetto non l'ho chiuso ed il sogno è ancora li...per adesso la mia casa è la trattoria dove ospito chi amo e questo blog è la mia trattoria per voi!



giovedì 13 gennaio 2011

Torta all'arancia


Un raggio di colore in queste grigie giornate lunghe e fredde....mamma mia che preludio da brivido ma non è forse così? Durante il Natale si ama il freddo,l'inverno,il camino acceso...le passeggiate sotto la neve e poi ...paff....passate le feste,ci si vorrebbe tuffare direttamente in primavera,annusare l'odore del gelsomino in fiore e acquistare quella graziosa camicina di cotone rosa pastello che fa capolino negli scaffali delle nuove collezioni..........ma che esagerazione siamo ancora al 13 gennaio e già le camicine di cotone!!
Comunque visto che il freddo ancora persiste,visto che ci tocca ancora indossare sciarpe e cappotti e visto che proprio per il freddo l'influenza è felice di entrare nei nostri letti e bloccarci lagnosi con un termometro in bocca e la borsa dell'acqua calda in mano....insomma visto tutto ciò che ne dite di una colorata e vitaminica torta all'arancia? L'ideale vero??
Bene visto che siamo della stessa idea,procedo con la ricetta,facendo però una premessa:
la ricetta della torta l'ho presa sul libro del pasticcere amalfitano Salvatore De Riso,e l'ho trasformata all'arancia visto che il suo è un dolce a cupola al limone! Quindi non me ne voglia il grande Sal se ho modificato di un cicinin la sua ricetta!
Pronti con carta e penna?
Via....

Torta all'arancia liberamente ispirata dal
"Dolce d'Amalfi " di Sal De Riso
dal libro "Dolci del Sole"

160 gr di zucchero a velo
130 gr di burro morbido
100 gr di uova intere(n°2)
a temperatura ambiente
100 gr di latte fresco intero a temperatura
ambiente
100 gr di mandorle dolci pelate
80 gr di farina 00
50 gr di fecola di patate
2 limoni Costa D'Amalfi (io due arance non trattate Costa Dell'Adriatico- del mio papà)
1 baccello di vaniglia (io della triste vanillina)
60 gr di scorza di limone candita (io ho omesso)
5 gr di lievito in polvere per dolci
2 gr di sale

Con le fruste elettriche montate lo zucchero con il burro per circa 5 minuti e poi man mano unite la scorza grattugiata del limone (o arancia),il sale,la polpa della vaniglia e la scorza del limone candita finemente tritata.Poi incorporate le uova una alla volta...a parte setacciate la farina con la fecola,il lievito e le mandorle tritate finemente al mixer. Al composto amalgamate alternando il latte con il composto di farine. Versate l'impasto nella teglia imburrata e  infarinata con farina di mais.Infornate a 160° per circa 60 minuti facendo sempre la prova stecchino.
De Riso usa una tegame a forma di cupola per il suo dolce ma io ho usato una teglia a cerniera di circa 30 cm raddoppiando la dose del dolce e poi ho farcito con

Cremina all'arancia
liberamente tratta dal quaderno delle ricette
della mia mamma

il succo di 4 arance
 (se trovate le rosse avrete una cremina molto colorata)
8 cucchiai di zucchero
6 cucchiai circa di amido di mais
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaio di burro

In una padella antiaderente versate il succo d'arancia e lo zucchero,mescolate fino a scioglimento dello zucchero e poi man mano setacciate direttamente sulla crema in cottura l'amido di mais (mi raccomando setacciando altrimenti si formeranno dei grumi) e mescolando con la frusta a mano raggiungete una consistenza poco più morbida della crema pasticcera(se necessario aggiungete un altro cucchiaio di amido di mais).A fuoco spento aggiungete il burro e fate raffreddare girando di tanto in tanto!
Ora riprendete la torta tagliatela in due dischi e farcitela con la cremina all'arancia,ricomponete il dolce e ricoprite con altra cremina decorando con delle scaglie di mandorle dolci pelate.
 Servite a temperatura ambiente.

Che dirvi? Buona,delicata e piena zeppa di vitamina C...ideale per la merenda dei vostri piccoli o,perchè no,per il the delle 17.00 con le vostre amiche....e se siete soli:pappatevi una doppia porzione di torta che tanto non vi vede nessuno!!!!

Con questa ricetta mi piacerebbe partecipare al contest di

"Il ricettario di Cinzia"


Ciao ciao
^_^

Aggiornamento del 31/03/2011

Se questa torta vi è piaciuta, cliccando sulla foto,avrete la possibilità di votarmi:basta cliccare sul pallino affianco alla
"Torta all'arancia" de "Il cucchiaino di Milù"
Grassie!






16 commenti:

  1. bella vitaminica ma...con 130gr di burro!!! il corazon di bobo grida aiuto e io non posso fare questa delizia...UFFFAAA!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao!la torta all'arancia è sempre perfetta..carica di vitamine e di gusto..questa versione è da provare, io annoto...

    RispondiElimina
  3. Milù questa torta è bellissima. Mi immergerei dentro...adoro gli agrumi. Il libro di De riso ce l'ho anch'io, regalo di Natale graditissimo. Devo dire che ti è venuta proprio bene,
    Brava

    RispondiElimina
  4. una torta davvero aranciosa e buonissima mi hai fatto venire una vogliaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..
    baci da lia

    RispondiElimina
  5. perfetta per il periodo ma io direi buonissima sempre!!!
    un bacione teso' e a prestoooooo!!!!

    RispondiElimina
  6. che meraviglia! fà venire voglia di primavera e di sole!!!

    RispondiElimina
  7. Grazieeeeeeeeeee.....uh quando mi venite a trovare in tanti sono così felice!!! Grasssssie di cuore!!
    In effetti era davvero buona!

    Zia Dauly se vuoi, puoi provare a sostituire il burro con dell'olio...sarà sicuramente buono!

    RispondiElimina
  8. ...bellissima!!! Amo da impazzire le arance...me la segno!!

    RispondiElimina
  9. mi fa venire un'acquolina che manco te la racconto... mamma mia che bontà!
    in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  10. anche tu amante dei dolci di Sal De Riso!! Però è vero a volte bisogna modificarli un pochino per la linea..ihihihi Beh allora dimmi come ti è venuta la treccia!

    RispondiElimina
  11. Mi piace un sacco sia il blog che la ricetta!!!
    Vado subito ad aggiornate l'elenco delle ricette Un bacio

    RispondiElimina
  12. Ciao Sandra, prima di tutto grazie mille per le ricettine con cui partecipi alla mia raccolta, sono perfette! :-D
    E questa torta è uno spettacolo, dà proprio l'impressione di essere goduriosa al massimo!
    Inoltre, quando c'è Salvatore De Riso di mezzo il successo è sempre assicurato!
    Io ho la fortuna di abitare a mezz'ora di auto dalla sua pasticceria a Minori e appena posso ci faccio un salto per gustare le sue incredibili torte!!!
    Io consiglio sempre a tutti di fare una bella gita in costiera amalfitana e di passare a degustare le sue golosissime creazioni! Magari appena il clima lo permette...;-)

    Ti auguro un buon w-e
    Baciuzzi
    Minu' (abbiamo quasi lo stesso nick, tant'è che spesso mi chimano Milù) ;-)

    RispondiElimina
  13. Ciao!!!! Complimenti, questa torta è una delizia solo vederla...come vorrei essere li ed assaggiarla....Complimenti anche per il tuo blog di cui sono diventata sostenitrice! ti aspetto da me s ti va!! Bacioni!

    RispondiElimina
  14. Ti ringrazio della sferzata di colore ed energia, nonchè di gusto. Con entrambi i bimbetti malaticci mi hai proprio risollevato il morale.... e la torta mi tenta tanto che la proverò presto, anzi prestissimo ^_^

    Bacio e buona serata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  15. Ciao cara,
    mi dispiace per il disturbo che ti ho fatto prendere l'altro giorno...Non ti ho neanche risposto :-( Sono stati giorni veramente caotici...
    Sono terribile!!!
    Sono passata per dirti che ho scelto le ricette finaliste passa a dare un occhio...
    Un bacione

    RispondiElimina