..

Penso che il buon cibo sia gioia ed espressione dei colori dell'anima di chi cucina e l'ingrediente speciale che rende gustosa ogni ricetta è l'Amore. Non saprei descrivere la ricchezza che mi da realizzare una ricetta nuova o della mia tradizione abruzzese... il mio sogno nel cassetto era avere una piccola trattoria in campagna...il cassetto non l'ho chiuso ed il sogno è ancora li...per adesso la mia casa è la trattoria dove ospito chi amo e questo blog è la mia trattoria per voi!



lunedì 6 febbraio 2012

Colazione con amiche,marito e "maritozzo"!

Ma se fuori il Signore ha dipinto un'opera simile....

...e non puoi di certo andare a raccogliere le margherite nei prati e se da un pò di giorni ti frulla in testa quella ricetta della tua Amica che tanto vuoi provare perchè non ne mangi uno da quando ,ragazzina (l'altro ieri!),lungo la strada per scuola ti fermavi a comprarne uno per la ricreazione....ma difficilmente poi arrivava alla ricreazione,


e se pensi solo per un nanosecondo che non è una ricetta di tutti i giorni e che magari potrebbe non riuscire...ma una vocina simpatica ti suggerisce che le sue ricette sono una garanzia e che ...basta pensarci su,bisogna solo mettersi all'opera:lievito,farina e pazienza...pazienza di aspettare qualche ora prima di spazzolarne meravigliosamente,morbidosamente e golosamente uno!!!

Per circa 10/12 maritozzi
•20gr. di lievito di birra fresco
•250gr. di latte
•3 uova
•50gr. di liquori a piacere (io milk e liquore alla mandorla e cannella)
•scorza grattugiata di arancia(io aroma visto che non avevo arance in casa)
•100gr. di zucchero
•50gr. di olio di semi di mais
•680gr. di farina OO ( potrebbe servirne di piu' secondo che la marca di farina usata )
(infatti io ne ho usata circa 720 gr)
io ho aggiunto anche 2 pugni di uvetta

Fare un lievitino con 300 gr di farina,il lievito sciolto nel latte tiepido,l'olio e lo zucchero,impastare lentamente con la frusta rendendo la pastella liscia e morbida e lasciar raddoppiare il volume per circa 2 ore in luogo asciutto ,io lo lasciato nella planetaria,coperto con una pellicola e messa in forno riscaldato a 30° e poi spento (abbiate la pazienza di aspettare perchè come suggerisce Sandra senior questa fase è molto importante per ottenere una brioche profumata e soffice a lungo).

Riprendere il lievitino,unirvi gli altri ingredienti cominciando dai liquori e terminando con l'uvetta,impastando a velocità bassa con il gancio K per chi ha il kenwood,altrimenti con i ganci per la pasta all'uovo tipo quelli a chiocciola per intenderci.
Fate raddoppiare di nuovo allo stesso modo di prima per circa un'ora e mezza /due ore.
Riprendete l'impasto e formate con le mani  leggermente unte dei pezzi da circa 50 gr (io li ho fatti da 80 gr ma lo sanno tutti che sono un'eterna e romantica golosa!!) facendo attenzione a non maneggiare troppo la pasta che si sgonfierebbe eccessivamente e dovrebbe ricominciare il processo di lievitazione da capo (correggetemi se dico una cavolata!).
Disponete i maritozzi a cui avrete dato una forma ovale in una teglia rivestita di carta forno unta a mettete di nuovo nel forno spento per farli lievitare di nuovo per altre 2 ore (anche qualcosa in meno...tutto dipende dalla temperatura dell'ambiente)
Bene ora prima di accendere il forno a 200° tirate fuori i maritozzi delicatamente e infornate per circa 15/20 minuti ,quando la temperatura sarà pronta.
Appena sfornati spennellate con del latte tiepido e cospargete generosamente di zucchero semolato...in parte si scioglierà con il calore lucidando la superfice..in parte bacierà le vostre labbra e vi rimmarà abbracciato finchè non deciderete di leccarvi i baffi....ma vi assicurò che sarà impossibile non farlo!!!!

E come "mi hanno detto" -Gustarne uno davanti alla finestra con la neve che scende,in compagnia di un buon caffè...non ha prezzo!!! Se poi la tua metà è li che con  la bocca sporca di zucchero ti fa l'occhietto e alza il pollice dicendoti che sono davvero OK...tu gustando il tuo ti giri verso quelle montagne innevate e strizzi l'occhietto pensando a come sarebbe carino se ci fosse anche lei....e pensi........
"Amore ma se ti accorgi di avere un feeling speciale con una persona che ti telefona quando la pensi e che chiami quando lei ti sta pensando...se lei ti dedica una canzone del tuo cantante preferito sconosciuto al mondo che nessuno ,compreso lei,sa essere il tuo preferito...se ti dice di aver praparato il piatto che tu avevi pensato per la cena...se ti alzi con il mal di testa e sei quasi sicura che ahimè,anche lei sta mandando giù un'aspirina....o se lei ti bussa con il pensiero e tu apri la porta....bè si insomma poteri paraamichevoli...tu che pensi??"
..perplesso...inzuccherato e forse spaventato risponde:
"...uhmmm...bè che hai trovato una persona speciale che s'incastra perfettamente con te....amò ma devi dirmi qualcosa???"
"Si: che ho trovato una persona speciale...ma tranquillo, posso "stare" con tutte e due!!!!!
^_^

.....per i goduriosi:


Con questa "colazione speciale" partecipo al contest di DGmag.it e www.smartbox.it
e li ringrazio per avermi invitata!!!







19 commenti:

  1. Masritozzo e neve ... che accoppiata fantastica! :-D

    RispondiElimina
  2. I maritozzi, che visione sublime!! E' una vita che vorrei provare a farli m anon ho mai tempo! I tuoi sono proprio venuti un amore, compliemnti!!

    RispondiElimina
  3. Povero... mi sa che l'hai fatto tremare il maritino ^_^! E finalmente riesco a leggere sto post; è da stamattina che vedo la foto del paesaggio innevato nel mio blogroll, poi vengo qui e trovo il post vecchio... boh... forse mi collegavo mentre scrivevi ah ah!
    Ps ragazza stavolta hai fatto una gran bella foto (quella con la macchinetta del caffè, tu che dici sempre che le foto non ti riescono) me gusta e me gusta anche il maritozzo quello senza panna... peccato per la cannella...la mia nemica!

    RispondiElimina
  4. Spettacolari..... la tua assaggiatrice ufficiale!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Bentrovata, mi ha portato qui il profumo dei maritozzi, proprio un bel vedere!!!!!!!!!!Buona serata...

    RispondiElimina
  6. Teso' che ti devo di', mentre lo leggevo a Max che se ne stava beato in poltrona mi veniva il groppo !!
    La nostra trattoria resterà un sogno nel cassetto ma mai dire mai, ti ricordi la prima volta che ci siamo viste ? Abbiamo proprio detto che sarebbe stato un bel nome " TRATTORIA LE SANDRINE "

    Ti abbraccio ....

    RispondiElimina
  7. Ciao,

    in veste di giurata ti invito a partecipare al contest promosso dal magazine DGMag.it e da Smartbox.

    Link e regolamento qua sotto, sperando di vederti tra i partecipanti:

    http://www.dgmag.it/vacanze/vinci-smartbox-con-dgmag-37014

    Grazie mille!
    Veru

    RispondiElimina
  8. Questo post, oltre a essere un attentato alle papille è una vera e sincera dichiarazione d'amicizia.E' bello leggere di ciò!!!Alla prossima

    RispondiElimina
  9. Che belle queste parole, Sandra!!! Davvero un feeling speciale, non perdetelo mai!! E 'sti maritozzi devo provare a farli anch'io, troppo golosi!! Naturalmente con la panna dentro, come li gustavo da bambina, alle 5 quando uscivo da scuola ^__-
    Baci,
    Franci

    RispondiElimina
  10. ma ciccina, grazie, non dovevi dedicarmi delle parole così dolci, lo sai che ho la lacrimuccia facile!!! ammoredezzzia!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao sono la 250 inseguitrice del tuo blog dopo questi maritozzi come facevo a non seguiti! Bellissimi e golosissimi!

    RispondiElimina
  12. ogni volta che sono a roma vado al mio bar preferito a mangiarne :P
    ora ho anche la ricetta, magari non aspetto di venire a roma per mangiarne eh eh

    RispondiElimina
  13. Ciao! Abbiamo ricevuto la ricetta ma mancano tutti i collegamenti come specificato nel regolamento. Se sistemi la inseriamo nell'elenco :) Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi dava problemi la connessione ieri sera! Ma ho appena rimediato!! Spero di non aver sbagliato!
      Buona giornata!!

      Elimina
  14. Li ho assaggiati per la prima volta tanti anni fa, a Tolfa, durante una vacanza-studio con il centro archeologico. Mi piacciono da pazzi. Anche io li ho fatti, con una ricetta leggermente diversa. Questi tuoi, con uvetta e panna, sono la fine del mondo!

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia! mi inviti a colazione? Daiiiii!!!!!
    Complimenti sono davvero golosi!
    Chiara

    RispondiElimina
  16. sbaaaaavooo!!! devono essere buonissimi questi maritozzi! io ovviamente lo prendo con la panna!!!
    buona domenica!

    RispondiElimina
  17. Mamma mia che visione!!! Stampo la ricetta, chissa.....

    RispondiElimina
  18. Ma che bella immagine con la neve, molto suggestiva...e che dire dei maritozzi, sono senza parole...Ciao e buon lunedì.

    RispondiElimina